Morto Giuseppe De Donno, padre della terapia anti Covid con plasma

Morto Giuseppe De Donno, padre della terapia anti Covid con plasma

Trovato morto Giusesppe De Donno, padre della discussa terapia anti Covid19 con il plasma iperimmune. Un lutto che coinvolge non solo la comunità scientifica (quella libera), ma la nazione intera.

Sembra si sia suicidato nella sua casa di di Eremo, in provincia di Cutratone (MN). Il corpo è stato trovato dai suoi familiari, e dalle prime notizie pare si sia impiccato.

Nonostante la dimostrata efficacia della cura anti Covid, il Dottore era in rotta con la comunità scientifica che osteggiava il trattamento a base di plasma estratto dalle persone guarite, tanto che ad inizio giugno lasciò l’ospedale Carlo Poma di Mantova, dove era primario di Pneumologia. Da poco più meno di un mese aveva iniziato ad esercitare come medico di base a Porto Mantovano, lontano dalle sirene mediatiche per vivere la sua professione in una dimensione diversa, sicuramente più tranquilla.

Non si conoscono ancora i motivi del gesto, ma al di la di ogni sospetto che verrà sicuramente bollato come complottista, resta il fatto che la carriera di un medico e la vita di un uomo hanno subito enormi pressioni forse insopportabili, da parte di ambienti che non tollerano voci fuori dal coro, e che propongono come unica soluzione del problema il vaccino, senza permettere che vengano sperimentate altre terapie come quella del Dott. De Donno. La sua parabola professionale la dice tutta: da Primario di ospedale e brillante scienziato, a medico di un piccolo centro di provincia.

Sicuramente questa tragedia verrà cavalcata dai soliti politici in cerca di facile consenso e teorici del complotto, e la figura del Dottore scomparso, verrà innalzata ora a paladino della libertà della scienza, e dall’altra parte verrà bollato come cialtrone, calpestando la memoria e i sentimenti di coloro che amavano l’uomo, la persona, il marito, il papà, l’amico e il collega, cannibalizzato dal web, social e media.

Facciamo le nostre condoglianze alla famiglia del dottore e alle tante persone che sono state toccate da questo terribile lutto.

Vi lasciamo un link di un articolo di un anno fa che ripercorre il clima che si era creato intorno alla figura del Dott. De Donno, proveniente dal sito Open.online di maggio 2020 dal titolo I POTERI FORTI E FACEBOOK HANNO OSCURATO I PROFILI DI DE DONNO. NO, E NON C’E’ LA MANO DI BILL GATES per darvi una sensazione, uno spunto di riflessione dei danni prodotti dall’esposizione mediatica, soprattutto in un momento così delicato per storia dell’umanità, nei confronti di una persona che ha speso la sua professionalità e la sua vita per salvare quella degli altri.

E che dire della sinistra coincidenza con la fake news del suicidio/omicidio del Dott.De Donno di 3 mesi esatti fa, circolata sui social, e smentita poi dal sito Bufale.net

veronulla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com