Le prime truppe statunitensi si ritirano dall’Iraq da quando Trump ha sostituito il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti

Le prime truppe statunitensi si ritirano dall’Iraq da quando Trump ha sostituito il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti

BEIRUT, LIBANO (20:40) – Il portavoce del Comando delle operazioni congiunte irachene, il generale Tahsin Al-Khafaji, ha annunciato venerdì il ritiro del primo gruppo di forze statunitensi dall’Iraq, secondo l’accordo con Washington.

Al-Khafaji ha dichiarato in una dichiarazione rilasciata all’Agenzia Sputnik russa che le forze americane in Iraq non sono unità combattenti, aggiungendo: “Abbiamo solo coloro che soddisfano il supporto per attacchi aerei per colpire i resti dell’ISIS, logistica e consulenza”.

“Oggi, le forze americane hanno iniziato a ritirarsi e il numero è di 500, annunciato recentemente in base all’accordo tra Baghdad e Washington”, ha detto.

Ritiro forze USA

Il portavoce dell’Iraqi Joint Operations Command ha osservato che “il ritiro delle forze statunitensi dall’Iraq avverrà entro un periodo molto breve, secondo un programma tra Iraq e Stati Uniti, e secondo tempi specifici”.
Il ministro degli Esteri iracheno Fouad Hussein ha rivelato mercoledì scorso che Baghdad e Washington avevano raggiunto un accordo per ritirare 500 soldati americani dall’Iraq, a seguito di discussioni avvenute durante una telefonata tra il comandante in capo delle forze armate, il primo ministro Mustafa Al- Kazemi e il Segretario di Stato americano Mike Pompeo.

Hussein ha annunciato che il numero totale delle forze statunitensi in Iraq sarà ridotto a 2.500 soldati, sottolineando che le forze rimanenti non sono unità da combattimento e che il governo iracheno continuerà a coordinarsi con l’amministrazione statunitense, soprattutto nel campo dell’intelligence, consulenza militare e addestramento delle truppe.
Il nuovo Segretario alla Difesa degli Stati Uniti in carica, Christopher Miller, ha espresso la sua intenzione di accelerare il ritiro delle forze statunitensi dall’Afghanistan e dal Medio Oriente, dicendo: “È giunto il momento di tornare in patria. Tutte le guerre devono finire ”, nel suo primo messaggio alle forze armate statunitensi.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Luciano Lago

veronulla