Siria: Trasferimento di truppe russe nella zona di Ain Issa per fronteggiare i filo turchi

Siria: Trasferimento di truppe russe nella zona di Ain Issa per fronteggiare i filo turchi

La Russia sta trasferendo massicciamente le sue forze verso la città siriana di Ain Issa (vicino al confine turco) per fronteggiare l’offensiva dei mercenari filoturchi e supportare le forze siriane,con lo spiegamento di carri armati, blindati ed artiglieria di lunga gettata.
Il trasferimento comprende elicotteri carri armati, artiglieria e truppe di terra per evitare un accerchiamento della città da parte delle forze filo turche.
La Russia non nasconde la sua preoccupazione per questa escalation ma il comando russo mantiene il controllo della situazione. I militari turchi hanno lasciato i posti di osservazione e l’offensiva di queste ore dei ribelli mirava a circondare le truppe siriane e russe che sono presenti nella zona. Per tale motivo il comando russo ha deciso di effettuare uno spiegamento di emergenza che avviene con l’appoggio dell’aviazione che martella dall’alto le posizioni dei filoturchi.

Forze aeree russe

Imboscata dell’ISIS tesa contro gli autobus con truppe dell’Esercito siriano e civili aull’autostrada Homs-Deir Ezzor.
I terroristi nella giornata del 30 dicembre hanno teso una imboscata ad almeno 3 autobus vicino al villaggio di Kabbajb sull’autostrada che collega le città di Homs e Deir Ezzor . Secondo i rapporti gli autobus stavano spostando civili e personale militare dell’Esercito siriano.
Fonti filo miliziani affermano di aver ucciso diversi soldati e altre persone ma le informazioni non sono confermate.
Di sicuro i terroristi stanno portando attacchi contro obiettivi governativi nelle campagne di Homs al fine di distrarre le forze governative dai loro sforzi nella zona di Raqqa dove l’Esercito siriano sta conducendo un larga offensiva.
Le forze USA hanno ultimamente fatto liberare diversi elementi dell’ISIS che si trovavano nelle prigioni curde e stanno cercando di riformare gruppi armati di terroristi per far attaccare obiettivi siriani e russi nell’area. Questi gruppi sono riforniti di armi e vengono coordinati da istruttori statunitensi e britannici.

Fonti: South Front – Al masdar News

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com