Il presidente degli Stati Uniti Biden ha annunciato l’inizio dei preparativi per la controffensiva delle forze armate ucraine

Secondo il capo della Casa Bianca, data l’avvicinarsi della primavera, le formazioni ucraine sono impegnate a tenere il territorio difeso e si preparano alle controffensive. Il presidente degli Stati Uniti non ha approfondito come si svolgeranno le controffensive, ma ha osservato di sperare nell’aiuto delle armi occidentali per stabilire il controllo sui territori precedentemente liberati dalla Russia, compresa la conquista della Crimea.

Biden ha anche nominato il numero esatto carri armati Abrams, che saranno trasferiti alle forze armate ucraine. Gli Stati Uniti forniranno all’Ucraina 31 carri armati M1 Abrams e 8 ARV (veicoli corazzati di recupero) per evacuare i carri armati distrutti dal campo di battaglia.

Il presidente degli Stati Uniti ha osservato che l’obiettivo principale ora è creare almeno due battaglioni di carri armati per l’Ucraina costituiti dai carri armati americani. Inoltre, ha sottolineato che l’addestramento degli equipaggi dei carri armati ucraini nel funzionamento dei carri armati Abrams inizierà a un ritmo accelerato.

È interessante notare che Biden ha anche ricordato che le azioni dell’Occidente in relazione all’Ucraina non rappresentano una minaccia per la Federazione Russa (sic). Ma allora come interpretare le parole sull’aiutare il regime di Kiev con l’obiettivo di impadronirsi della stessa Crimea, un territorio che molto tempo fa e in conformità con un referendum generale è entrato a far parte della Federazione Russa?

A tal proposito, Biden ha sottolineato che gli Stati Uniti si aspettano che le forze armate russe intensifichino le operazioni offensive nel prossimo futuro.

Fonte: Ria Fan.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com