Cosa non viene detto del vaccino COVID-19 di Pfizer. “Cavie umane”?

Cosa non viene detto del vaccino COVID-19 di Pfizer. “Cavie umane”?

di F. William Engdhal
Bill Gates finanzia e promuove instancabilmente nuovi vaccini non testati che dovrebbero proteggerci da una morte “orribile” causata dal nuovo coronavirus e consentirci anche di riprendere una vita “normale”. Il colosso farmaceutico Pfizer ha appena annunciato quelli che sostiene essere risultati spettacolari ottenuti nei primi test sugli esseri umani. Usano una tecnologia sperimentale nota come editing genetico, in particolare l’editing genetico dell’mRNA, una tecnica mai usata prima nei vaccini.

Prima di affrettarci a farci vaccinare nella speranza di una certa immunità, dovremmo saperne di più su questa nuova tecnologia sperimentale e sulla sua mancanza di precisione.

Il mondo finanziario è diventato molto nervoso il 9 novembre quando il gigante farmaceutico Pfizer e il suo partner tedesco BioNTech hanno annunciato in un comunicato stampa di aver sviluppato un vaccino per Covid19 che era efficace al “90% “.

Il controverso capo del NIAID statunitense Tony Fauci ha immediatamente accolto con favore la notizia. In effetti, l’UE ha annunciato di aver acquistato 300 milioni di dosi di questo nuovo vaccino particolarmente costoso. Se si deve credere ai mercati finanziari, la pandemia sarebbe ormai storia.

Eventi sospetti
Tuttavia, sembra che Albert Bourla , CEO di Pfizer, non sia convinto delle sue stesse affermazioni. Il giorno in cui la sua azienda ha pubblicato il suo comunicato stampa sulla proposta di test sui vaccini, ha venduto il 62% delle sue azioni Pfizer, realizzando milioni di profitti. Ha ordinato di vendere con un’opzione speciale in agosto in modo che non appaia come una “vendita interna”. Inoltre , l’ ha programmata anche subito dopo le elezioni negli Stati Uniti e quando i media mainstream hanno dichiarato illegittimamente Joe Biden come presidente eletto. Sembra che Bourla avesse un conflitto di interessi abbastanza ovvio nella scelta del momento migliore per emettere il suo comunicato stampa quello stesso giorno .

Bourla ha mentito negando alla stampa che la sua azienda avesse ricevuto fondi dall’amministrazione Trump per sviluppare il vaccino quando è stato pubblicato il contratto per consegnare 100 milioni di dosi al governo degli Stati Uniti in estate. Oltre alle azioni sospette di Pfizer, la società ha prima informato il team di Joe Biden piuttosto che le agenzie governative statunitensi competenti.
Ma questo non è l’unico aspetto preoccupante dell’annuncio di alto profilo di Pfizer.

Il partner tedesco
Pfizer, famosa per il suo Viagra e altri farmaci, ha collaborato con una piccola azienda a Mainz, in Germania, la BioNTech , che ha sviluppato la tecnica dell’mRNA radicale utilizzata per produrre il nuovo vaccino contro il coronavirus. BioNTech è stata fondata solo nel 2008. BioNTech ha firmato un accordo con la Bill & Melinda Gates Foundation nel settembre 2019, poco prima dell’annuncio a Wuhan, in Cina, del nuovo coronavirus e poco prima che BioNTech facesse il suo ingresso. in borsa. L’accordo prevedeva la cooperazione nello sviluppo di nuove tecniche di mRNA per il trattamento del cancro e dell’HIV. Stranamente, questo comunicato stampa, in cui “La Fondazione Gates vede il potenziale di BioNTech per ‘ridurre drasticamente l’HIV e la tubercolosi a livello globale’” del 5 settembre 2019, è stato cancellato.

BioNTech ha inoltre stipulato un accordo con uno dei maggiori produttori di farmaci in Cina, “Shanghai Fosun Pharmaceutical Co , Ltd”. (“Fosun Pharma”), per sviluppare una versione del suo vaccino mRNA per nuovi coronavirus per il mercato cinese. Ai-Min Hui , presidente della R&S globale di Fosun Pharma, ha dichiarato in un comunicato di agosto:
“Il test del primo soggetto cinese con BNT162b1 segna un passo importante nel programma globale di co-sviluppo in Cina. Stiamo lavorando a stretto contatto con BioNTech e le autorità di regolamentazione per valutare la sicurezza e l’efficacia di BNT162b1 e altri candidati per il vaccino mRNA … ”.
Ciò significa che la stessa azienda biotecnologica tedesca è dietro i vaccini contro la febbre catarrale degli ovini che vengono rapidamente distribuiti in Cina, negli Stati Uniti e nell’Unione europea . Il vaccino sta attraversando un rapido processo di approvazione in un momento allarmante.

Le autorità negli Stati Uniti e in Europa, e probabilmente anche in Cina, hanno rinunciato ai test sugli animali standard utilizzando furetti o topi e sono passate direttamente a “cavie” umane. I test sull’uomo sono iniziati alla fine di luglio e all’inizio di agosto. Tre mesi sono inauditi per testare un nuovo vaccino. Diversi anni sono la norma per creare un nuovo vaccino.
A causa del livello di panico globale generato dall’OMS per il coronavirus, è necessaria cautela. I produttori di vaccini hanno tutti diritto a una immunità legale, il che significa che non possono essere citati in giudizio se le persone muoiono o sono disabili a causa del nuovo vaccino. Ma il fatto più allarmante sul nuovo vaccino Pfizer-BioNTech è che l’mRNA geneticamente modificato per l’applicazione del vaccino umano non è mai stato approvato in passato.
In particolare, test di due anni sottoposti a revisione paritaria eseguiti su topi nutriti con mais geneticamente modificato spruzzato con Roundup ricco di glifosato della Monsanto, hanno mostrato per la prima volta tumori cancerosi dopo nove mesi e danni al fegato e altri organi. . Altri test della Monsanto si sono conclusi dopo tre mesi e non ha rivelato alcun danno . Una situazione simile esiste con i vaccini a mRNA geneticamente modificati, che vengono eliminati rapidamente dopo meno di 90 giorni di test sull’uomo.

Esplicitamente “sperimentale”

Il dottor Michael Yeadon, specialista infettologo ed ‘ex vicepresidente della Pfizer ha risposto in un recente commento pubblico sui social media a un collega dal Regno Unito: “Tutti i vaccini contro il virus SARS-COV-2 sono per definizione nuovi. Nessun vaccino candidato è… in fase di sviluppo da più di pochi mesi ”. Il signor Yeadon ha poi proseguito affermando

Se l’uso di un tale vaccino è approvato in circostanze che non sono ESPRESSAMENTE sperimentali, credo che i destinatari siano indotti in errore in misura criminale. Non c’è, infatti, proprio nessun volontario umano per il quale potrebbero esserci più di qualche mese di informazione sulla sicurezza della dose somministrata ”.

Yeadon è ben qualificato per criticarlo. Come osserva nel commento, “Ho una laurea in biochimica e tossicologia e un dottorato in farmacologia basata sulla ricerca. Ho trascorso 32 anni lavorando in ricerca e sviluppo farmaceutico, principalmente nel campo dei nuovi farmaci per le malattie dei polmoni e della pelle. Ero vicepresidente di Pfizer e CEO…. da un’azienda di biotecnologie da me fondata (Ziarco – acquisita da Novartis). Conosco la ricerca e sviluppo di nuovi farmaci ”. In precedenza è stato con Pfizer ad un livello molto alto.
Cavie umane?
Il vaccino Pfizer-BioNTech è sperimentale e lungi dall’essere garantito per essere sicuro, anche se Pfizer, l’UE e il famoso dottor Tony Fauci sembrano pronti a lanciarlo anche prima della fine dell’anno a centinaia di milioni di persone. ‘umani.

La tecnologia sperimentale si basa su una manipolazione genetica piuttosto nuova, nota come modifica genetica. In un importante articolo della rivista New York Council on Foreign Relations Foreign Affairs del 2018, Bill Gates ha promosso la nuova tecnologia di editing genetico CRISPR come in grado di “trasformare lo sviluppo globale”. Ha detto che la Fondazione Gates ha finanziato sviluppi nell’editing genetico per vaccini e altre applicazioni da un decennio .

Bill Gates, miliardario soprannominato “il missionario” dei vaccini (pur privo di alcuna competenza medico scientifica)

Ma la tecnologia che rompe e ripara i geni umani è davvero sicura? Dobbiamo davvero correre dei rischi dando un nuovo vaccino sperimentale mai usato prima sugli esseri umani? Contrariamente a quanto afferma Bill Gates, la risposta scientifica è no, non è stato dimostrato che sia così sicuro.
In un articolo recensito da esperti sulla rivista Trends in Genetics dell’ottobre 2020, gli autori concludono che “la gamma di possibili eventi molecolari derivanti dall’editing del genoma è stata sottovalutata e la tecnologia rimane imprevedibile nel locus target. e tutt’altro ”.
Il dottor Romeo Quijano , professore in pensione di farmacologia e tossicologia presso la Facoltà di Medicina dell’Università delle Filippine a Manila, ha notato alcuni dei pericoli dell’editing sperimentale quando applicato ai vaccini umani. Quijano ci mette in guardia contro,

“Il pericolo che il vaccino possa effettivamente ‘aumentare’ la patogenicità del virus, o renderlo più aggressivo, forse a causa del potenziamento dipendente dagli anticorpi (ADE), come è accaduto in studi precedenti sui vaccini testati sugli animali. Se ciò dovesse accadere in una grande sperimentazione umana, il risultato potrebbe essere disastroso. Questo grave effetto collaterale potrebbe non essere rilevato nemmeno da una sperimentazione clinica, specialmente nel caso di sperimentazioni cliniche fortemente distorte e di conflitto di interessi che coinvolgono aziende produttrici di vaccini. Anche quando viene rilevato un effetto collaterale grave, di solito viene spazzato via sotto il tappeto ”.

Cita il caso di un altro candidato al vaccino mRNA di Gates, Moderna, dove “tre dei 15 soggetti umani sperimentali nel gruppo ad alto dosaggio soffrivano di sintomi gravi e clinicamente significativi. , tuttavia, ha concluso che il vaccino era “generalmente sicuro e ben tollerato”, come hanno diligentemente riportato i media dominati dalle multinazionali, nascondendo così il vero pericolo … “.
Lui nota,
“L’mRNA esogeno è intrinsecamente immunostimolante e questa caratteristica dell’mRNA potrebbe essere benefica o dannosa. Può fornire attività adiuvante e può inibire l’espressione degli antigeni e influenzare negativamente la risposta immunitaria. Gli effetti paradossali del rilevamento immunitario innato su diversi formati di vaccini a mRNA non sono completamente compresi ”. Quijano aggiunge: “Un vaccino a base di mRNA potrebbe anche indurre potenti risposte all’interferone di tipo I, che sono stati associati non solo all’infiammazione ma anche potenzialmente all’autoimmunità… e potrebbero promuovere la coagulazione. sangue e formazione di trombosi patologiche ”.

Dr. Romeo Quijano

Scrive Quijano nel documentato articolo,
“Tra gli altri pericoli, i vaccini virali potrebbero ricombinarsi con virus naturali e produrre virus ibridi che potrebbero avere proprietà indesiderate che influenzano la trasmissione o la virulenza. I possibili risultati della ricombinazione sono praticamente impossibili da quantificare con precisione dati gli strumenti e le conoscenze esistenti. I rischi sono reali, tuttavia, come evidenziato dall’emergere di tipi di virus mutanti, dall’aumentata patogenicità e dagli effetti avversi gravi e inattesi (compresi i decessi) a seguito di campagne di vaccinazione di massa casuali e precedenti tentativi falliti di sviluppo di vaccini chimerici utilizzando la tecnologia dell’ingegneria genetica ”.

Bill Gates, i produttori di vaccini mRNA tra cui Pfizer / BioNTech e Moderna, ei loro stretti alleati come il dottor Tony Fauci del NIAID, stanno chiaramente giocando con le vite umane nella loro corsa per introdurre questi vaccini sperimentali nei nostri corpi. . In particolare, lo stesso Dr. Fauci e il suo NIAID detengono il brevetto per un vaccino contro la dengue chiamato Dengvaxia, commercializzato da Sanofi-Pasteur e promosso come vaccino “essenziale” dall’OMS di Tedros dal 2016.
Robert F. Kennedy Jr ha osservato che Fauci e NIAID “sapevano dagli studi clinici che c’era un problema con la risposta immunitaria paradossale”, ma lo hanno comunque somministrato a diverse centinaia di migliaia di bambini nelle Filippine. Si stima che fino a 600 bambini vaccinati siano morti prima che il governo interrompesse le vaccinazioni .

È chiaro che il consolidato principio di precauzione – quello prescrive che, se in serio dubbio, di non farlo – viene ignorato da Fauci, Pfizer / BioNTech e altri mentre si affrettano ad approvare il nuovo vaccino a mRNA contro il coronavirus. La tecnologia Messenger RNA deve ancora produrre un farmaco approvato, figuriamoci un vaccino.

F. William Engdahl

Articolo originale in inglese: https://www.globalresearch.ca/what-not-said-pfizer-coronavirus-vaccine/5729461

Traduzione: Luciano lago

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com