Tensione nel Mar della Cina: gli USA inviano un cacciatorpediniere nelle acque vicine alle isole contese

Tensione nel Mar della Cina: gli USA inviano un cacciatorpediniere nelle acque vicine alle isole contese

L’esercito cinese chiede agli Stati Uniti di fermare le “azioni provocatorie” nel Mar Cinese Meridionale quando la USS John McCain entra in acque contese

La Cina ha invitato gli Stati Uniti a “limitare le operazioni militari in mare e in aria” nel Mar Cinese Meridionale e ad astenersi dall’effettuare provocazioni dopo che il cacciatorpediniere statunitense John S. McCain è entrato nelle acque intorno alle contese Isole Paracel.
“Chiediamo che gli Stati Uniti interrompano immediatamente tali azioni provocatorie, (e) controllino e limitino rigorosamente le operazioni militari in mare e in aria”, ha detto venerdì un portavoce militare cinese.

L’esercito del paese adotterà tutte le misure necessarie per salvaguardare la sovranità nazionale, nonché per mantenere la pace e la stabilità nel Mar Cinese Meridionale, ha aggiunto il portavoce.

La brusca reazione della Cina è stata innescata dalle recenti attività statunitensi nella regione contesa, vale a dire i movimenti della USS John S. McCain, che è entrata nelle acque intorno alle isole Paracel, rivendicate dalla Cina. Negli ultimi anni, Washington ha svolto frequentemente le cosiddette missioni di “libertà di navigazione”, nonché missioni di sorveglianza aerea, nella regione, insistendo sul fatto che tali operazioni proteggono il traffico marittimo nella zona.

Pechino, al contrario, ha ripetutamente sollecitato gli Stati Uniti a sospendere ogni attività militare nel Mar Cinese Meridionale, avvertendo che si crea solo più tensione nella già sensibile regione. Le operazioni statunitensi hanno provocato molteplici incidenti aerei e marittimi tra gli eserciti statunitensi e cinesi.

Navi cinesi nel Mar cinese Meridionale

Il Mar Cinese Meridionale, ricco di risorse, è una fonte costante di tensione tra i paesi del sud-est asiatico. La regione è oggetto di rivendicazioni marittime e territoriali sovrapposte da vari stati, tra cui Cina, Vietnam, Filippine, Indonesia, Malesia e Brunei. Oltre ad essere sede di vaste risorse naturali, la regione è anche un’importante via d’acqua, attraverso la quale passano ogni anno miliardi di dollari di scambi.

Fonte: RT News

Traduzione: L.Lago

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com