“LEI LA PAGHERA’ CARA” CABINA DI REGIA USA, VATICANO E APPARATI DI STATO DIETRO L’AFFARE MORO

“LEI LA PAGHERA’ CARA” CABINA DI REGIA USA, VATICANO E APPARATI DI STATO DIETRO L’AFFARE MORO

Gli autori: Franco Soldani ed Emanuele Montagna ripercorrono la vicenda di Aldo Moro e del suo omicidio, mai chiarita fino in fondo.

«Lei la pagherà cara»: è questo il sinistro avvertimento di Kissinger a Moro durante la sua visita negli Stati Uniti del 1974. La politica di avvicinamento al Pci e il recupero parziale di indipendenza da parte dell’Italia, pur sotto l’ombrello NATO e occidentale, sono cose che non s’han da fare… La mente del giocoliere (Federico Umberto D’Amato dixit) – quel “lucido superpotere” (Pecorelli) che porterà al sequestro e all’assassinio di Aldo Moro – è già al lavoro da tempo: essa dispone dei grandi mezzi degli arcana imperii made in USA (la rete della loro Intelligente Community, CIA in testa), dell’attiva complicità del Vaticano, dell’obbedienza cieca dei loro funzionari in loco (i servizi segreti italiani) e della manovalanza fabbricata ad arte (i brigatisti). Se a questo si aggiungono la fedeltà atlantica e la subalternità collaborante dei principali partiti politici (Dc, Pci, PSI), vediamo come nulla sia stato lasciato al caso nell’affare che più di tutte le altre stragi ha impresso il suo marchio funesto sulla storia del nostro paese…

LEI LA PAGHERA’ CARA

Emerge da queste pagine un mosaico di verità indicibili che anche l’ultima commissione parlamentare di inchiesta, pur avendole in qualche modo abbordate, non ha avuto la volontà e la “forza” di rendere pubbliche. Perché il caso Moro, lungi dall’essere passato, continua a vivere nel nostro presente e ci racconta lo stesso inganno divenuto ormai da tempo l’ordine del mondo contemporaneo.

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com