Il capo del Pentagono ha esortato gli alleati degli Stati Uniti a competere in modo aggressivo con la Russia

Il capo del Pentagono ha esortato gli alleati degli Stati Uniti a competere in modo aggressivo con la Russia

WASHINGTON, 20 ottobre – . Gli Stati Uniti ei loro alleati devono competere in modo aggressivo con la Russia in tutte le parti del mondo e prepararsi al peggio, ha detto martedì il capo del Pentagono, Mark Esper .
“Poiché questa è una competizione di potenze mondiali, ha un carattere globale. Vediamo come la Russia e la Cina operano nelle Americhe, in Africa, in Medio Oriente, nell’Artico e in Antartide. Dobbiamo competere, dobbiamo competere in modo aggressivo. Dobbiamo essere tutti insieme. E se la deterrenza non funzionerà, quindi dobbiamo essere preparati al peggio “, ha detto, parlando al Consiglio Atlantico .
Secondo lui, nessuno si aspettava che dopo il crollo dell’Unione Sovietica avrebbero dovuto affrontare di nuovo una Russia in ripresa.
Allo stesso tempo, Esper ha osservato che è necessario mantenere le linee di comunicazione con Russia e Cina per evitare errori o incomprensioni.
“Non cerchiamo di entrare in conflitto con nessuno di questi paesi. Non cerchiamo di limitare la Cina. (Le sanzioni?) Vogliamo che questa sia una crescita pacifica, nel quadro delle regole internazionali, dell’ordine internazionale, delle norme che ci hanno avvantaggiato per decenni. E ora entrambi i paesi stanno violando loro su base continuativa. E dobbiamo uscire allo scoperto e difendere questo sistema “, ha detto Esper.
(Sono gli altri secondo Esper, che violano le norme internazionali, non gli USA, sono gli altri che hanno aggredito paesi sovrani come l’Iraq, l’Afghanistan, la Libia, la Somalia, la Siria, e che ancora occupano illegalmente quei paesi ?).
Secondo Esper, è necessario cercare aree di interazione e lavorare con Russia e Cina.

Truppe NATO in presidio

Dove possiamo competere e, se necessario, resistere. Questo è solo il mondo in cui viviamo, e dobbiamo essere preparati al peggio. Ed essere preparati al peggio significa rafforzare i nostri alleati, fare partner, rafforzare le nostre capacità investendo in collettività sicurezza “, – ha aggiunto il ministro della Difesa.

Fonti: RIA NovostiDefense.gov

Nota: Le affermazioni fatte da Mark Esper sono talmente sfacciate da non meritare alcun commento. Fra l’altro è proprio Mark Esper quello che ha ordinato a Gennaio di quest’anno l’operazione di assassinio del generale Soleimani all’aeroporto internazionale di Baghdad e del suo entourage. Una operazione, quella di assassinare l’autorità militare di un paese sovrano, fatta chiaramente “nel quadro delle norme internazionali”, secondo Esper.

Traduzione e nota: Luciano Lago

AGGIORNAMENTO

Mattarella convoca Consiglio Supremo di Difesa
GD – Roma, 20 ott. 20 – Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha convocato il Consiglio Supremo di Difesa, al Palazzo del Quirinale, per martedì 27 ottobre 2020, alle ore 17.00.
L’ordine del giorno prevede la trattazione di due temi principali. Il primo sono le conseguenze dell’emergenza sanitaria sugli equilibri strategici e di sicurezza globali, con particolare riferimento alla NATO e all’Unione Europea. Aggiornamento sulle principali aree di instabilità e punto di situazione sul terrorismo transnazionale. Prospettive di impiego delle forze armate nei diversi teatri operativi.
Il secondo tema concerne la prontezza, l’efficienza, l’integrazione e l’interoperabilità dello strumento militare nazionale. Bilancio della Difesa e stato dei programmi di investimento in relazione alla fluidità del contesto di riferimento e agli obiettivi capacitivi di lungo periodo.

Fonte: Quirinale (Giornale Diplomatico)

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com