Destabilizzazione della Bielorussia: Mosca schiera missili nucleari tattici Iskander M sul suo fianco occidentale …

Destabilizzazione della Bielorussia: Mosca schiera missili nucleari tattici Iskander M sul suo fianco occidentale …

La situazione in Bielorussia è sempre più classica e ricorda casi simili in Ucraina e Venezuela. Il presidente Alexander Lukashenko afferma di difendere il paese come la fortezza di Brest contro una rivoluzione colorata unita a una guerra ibrida. Da parte sua, la Russia sembra aver valutato la situazione strategica e non nasconde più nemmeno l’effettivo spiegamento di testate nucleari tattiche (vettore Iskander M)nel suo distretto occidentale con la scusa di un esercitazione. Il messaggio non è codificato.

Il dispiegamento dei 12 ° veicoli GUMO e Vystrels generalmente associati a missili balistici intercontinentali o missili balistici intercontinentali è deliberatamente incoraggiato da Mosca, che dovrà dimostrare che la dottrina nucleare russa consente il dispiegamento dell’ombrello nucleare russo nei paesi alleati come la Repubblica di Bielorussia.

Questa dispersione di testate nucleari tattiche russe vicino alla Bielorussia significa che in caso di minaccia di un’invasione straniera e più specificamente della NATO della Bielorussia dalla Polonia o dall’Ucraina, la Russia agirà come se si trattasse di un’aggressione contro il proprio territorio e invariabilmente si tradurrà in massicci attacchi nucleari tattici contro l’aggressore.
Le forze della NATO sono dispiegate in Lituania e Polonia e possono essere dispiegate a tempo di record nel nord dell’Ucraina.

Basti dire che siamo di fronte a un potenziale esplosivo e questo è il minimo che possiamo dire.

fonte: https://strategika51.org/2020/08/17/destabilisation-de-la-bielorussie-moscou-deploie-des-missiles-nucleaires-tactiques-iskander-m-sur-son-flanc-occidental/

Traduzione: Luciano Lago

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com