Bashar al-Asad rivela: la Russia sta modernizzando l’esercito siriano

Bashar al-Asad rivela: la Russia sta modernizzando l’esercito siriano

Il presidente siriano Bashar al-Assad rivela che, con la cooperazione della Russia, la Siria ha iniziato due anni fa a modernizzare l’esercito siriano in tutti gli aspetti.

“Due anni fa, abbiamo iniziato ad attuare un piano per modernizzare il nostro esercito, ed è chiaro che faremo questa modernizzazione in collaborazione con il ministero della Difesa russo, perché le nostre forze armate per diversi decenni sono state completamente dipendenti dalle armi russe” , ha affermato. il presidente siriano in un’intervista all’agenzia di stampa russa Sputnik , pubblicata giovedì.

Il presidente Al-Assad ringrazia Putin per il sostegno della Russia alla Siria
Alla domanda se la Siria sia interessata ad acquisire i sistemi di difesa aerea russi S-300 e S-400, Bashar al-Asad ha chiarito che la Siria ha delle priorità, che potrebbero non essere necessariamente legate ai missili come potrebbero esserci. altre priorità per la cooperazione tecnico-militare in relazione al conflitto “sul campo”.
“Abbiamo un piano completo, ma dobbiamo agire in base alle priorità”, ha detto.
Il presidente siriano ha definito “essenziale” la presenza della Russia nel suo Paese per combattere il terrorismo e raggiungere un equilibrio internazionale.

Ha notato che Damasco di solito non discute i dettagli dei suoi piani militari, ma generalmente si tratta di modernizzare l’esercito siriano in tutti gli aspetti dell’arena militare.

Dall’inizio della crisi siriana nel 2011, la Russia ha fornito ogni tipo di sostegno al governo siriano. Nel marzo 2015 Mosca ha avviato, su richiesta di Damasco, un’intensa campagna aerea contro le posizioni di gruppi terroristici come Daesh e la banda estremista Al-Nusra Front (autoproclamato Fronte Fath Al-Sham).
A fine dicembre 2017, l’Esercito russo ha istituito un contingente militare permanente presso la base aerea di Hmeimim, nella provincia siriana di Latakia, e una base navale nel porto di Tartus, nella provincia omonima, da dove effettua numerose operazioni contro gruppi estremisti.

Base aerea russa in Siria

La Russia armerà la sua base in Siria con nuovi caccia MiG-35
Le collaborazioni antiterrorismo Mosca-Damasco avvengono mentre il governo siriano ha più volte denunciato il sostegno fornito dall’Occidente alle bande terroristiche in Siria , in quanto, a suo avviso, questa è la ragione del prolungato conflitto armato, già entrato nel suo decimo anno.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: L.Lago

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com