Ancora un attacco contro le forze USA in Iraq

Ancora un attacco contro le forze USA in Iraq

Persone non identificate hanno teso un’imboscata all’autostrada e hanno attaccato un convoglio di attrezzature militari americane in Iraq in fase di trasferimento da Bassora verso una base militare.

Secondo i dati preliminari, dopo l’esplosione della mina terrestre, è scoppiato un forte incendio sui veicoli.

Come si può vedere nel filmato, almeno cinque apparecchiature sono state completamente distrutte.

Si precisa che l’incidente è avvenuto nella provincia irachena di Ad-Diwaniya sull’autostrada tra Al-Samawa e Ad-Divaniya.

I camion militari, scortati da altri veicoli, trasportavano attrezzature militari americane da Bassora per una base militare americana non specificata.

Il trasporto terrestre per i veicoli miltari USA è divenuto sempre più problematico da quando tutte le frange politiche del paese arabo hanno richiesto a gran voce il ritiro di tutte le truppe americane.
Questa richiesta è stata fatta anche a maggioranza dal Parlamento iracheno dopo l’assassinio fatto dalle forze USA del generale Soleimani e del vicecomandante delle milizie sciite irachene, Abu Mahdi Al Muhandis, avvenuto presso l’aereoporto di Baghdad, nel gennaio di questo anno. Tale azione è stata considerata dal governo di Baghdad una violazione della sovranità irachena e degli accordi fra Baghdad e Washington.
L’Amministrazione USA non ha però dato seguito a tale richiesta ed ha fatto “orecchie da mercante”.
Le forze di resistenza irachene, in particolare le Forze di Mobiitazione Popolare e Katajb Hezbollah iracheno hanno dichiarato le truppe USA quali truppe occupanti e dal quel momento si sono riservate il diritto di attaccare gli americani.
Per tale motivo i servizi di intelligence USA hanno consigliato di effettuare trasferimenti soltanto per mezzo di elicotteri evitando il trasporto terrestre, considerato insicuro per le truppe nordamericane.

Fonte: Avia Pro.ru
Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

veronulla

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com